Superare le difficoltà per cominciare ad amare

Riconosci te stesso attraverso i tuoi sintomi            

Storia di Anna

Anna mi racconta la sua storia di depressione che inizia dopo il suo pensionamento. Sono già 4 anni che Anna alterna periodi di forte abbattimento e depressione a periodi in cui sta meglio. Nei momenti in cui si sente giù, lei passa molte ore del giorno a letto, non riuscendo ad alzarsi fino a tardo pomeriggio. Anna è seguita da uno psichiatra e si attiene scrupolosamente alle cure prescritte, tuttavia il suo umore non sembra migliorare e si rivolge a me su indicazione del suo medico. Anna sembra trovare nei nostri colloqui uno spazio in cui riscoprire quelle cure e attenzioni che non riceve più dai suoi familiari e a cui sembra non voler rinunciare. Il suo vissuto racconta il dolore del distacco dalla mamma persa 4 anni fa e che non poteva vedere più da tempo data la distanza che le separava.

Terapie per questo caso​

Cosa dice l’esperto:

Cecilia Treccalli

Psicoterapeuta

La comparsa della depressione può essere conseguente a un evento stressante, come la perdita di una figura significativa, del lavoro o il cambiamento dell’immagine di sé.

Modalità di trattamento

Molte medicine complementari e terapie alternative sono proposte per affrontare la depressione. Alcuni metodi sono stati testati in studi clinici scientifici, ma molti non sono ancora stati testati. Di seguito è riportata una panoramica di alcune terapie comuni:

 

Tecnica mente-fisica: Sempre più ricerche mostrano che i nostri pensieri, convinzioni ed emozioni possono avere un impatto diretto sulla nostra salute e sulla nostra salute fisica. possono influenzare la salute mentale. La tua mente e il tuo corpo sono collegati

Risultati del trattamento​

Il disturbo depressivo può farti sentire esausto, impotente e senza speranza. Tali pensieri e sentimenti negativi possono far venire voglia di arrendersi ad alcune persone. È importante riconoscere che queste opinioni negative fanno parte della depressione e potrebbero non riflettere accuratamente la situazione. Di seguito sono riportate le linee guida che seguono le raccomandazioni dell’Istituto Superiore di Sanità.